In Progetto Asilo Nido ora: 45

Benvenute in Progetto Asilo Nido


Il sito delle educatrici per condividere e confrontarsi sull'universo degli asili nido!

Contenuti di Progetto Asilo Nido

Arriva il treno

Arriva il treno

Arriva il treno è un’attività narrativa simbolica per l’asilo nido, basata su un testo cantato dall’educatrice, che coinvolge i bambini d’età superiore ai 24 mesi nelle varie sequenze narrate.

Arriva il treno- Proposta educativa

Gli aspetti educativi che caratterizzano la proposta di Arriva il treno sono:

  • Concetto di turno
  • Concetto di ruolo
  • Gioco simbolico con ruoli mutevoli, a scelta dei bambini
  • Competitività non conflittuale
  • Sviluppo del controllo delle frustrazioni
  • Sviluppo di attività in sequenza

Arriva il treno è una proposta narrativa simbolica che, nello svilupparsi della canzone, coinvolge i bambini nelle varie parti narrate. È stata da noi provata con bambini grandi (sopra i 24 mesi). Essa nasce da osservazioni fatte in una scuola dell’infanzia, adattandola quindi in un’attività educativamente applicabile nell’asilo nido. Chiaramente una canzone lunga come Arriva il treno è proponibile a bambini grandi e di cui l’educatrice conosce la durata della capacità di rimanere coinvolti.

La particolarità di Arriva il treno è che i bambini possono scegliere la loro parte/ruolo. Il metodo di scelta (poiché solitamente tutti vogliono partecipare) può essere l’eseguire un’azione indicata dall’educatrice (chi salta più in alto, chi fa il sorriso più grande, ecc.), che poi assegna il “posto” sul treno.
Dal punto di vista educativo, è interessante la proposta di un elemento di competizione non conflittuale. Inoltre introduce un primo concetto di turno (il bambino sul vagone non partecipa di nuovo alla selezione ma fa un’altra cosa) e di controllo delle frustrazioni (il bambino che non è stato scelto ora, sa che sarà scelto tra poco e intanto continua a divertirsi lo stesso).
È interessante inoltre la proposta di attività in sequenza, particolarmente apprezzate da bambini sopra i 30 mesi, vedi Sviluppo del bambino 30-36 mesi e Attività in sequenza.

Età: sopra i 24 mesi. Per bambini di 36 mesi circa si può aumentare la complessità del viaggio e incentivare lo sviluppo di azioni in sequenza.
A bambini sotto i 24 mesi, Arriva il treno può essere proposta ma l’educatrice deve trasformarla in una sorta di accompagnamento canoro all’uso e gioco degli scatoloni, sempre molto apprezzati dai bambini per il movimento motorio globale (i bambini di questa età non rispondono agli aspetti educativi più complessi).
Proponibile a: grande gruppo.
Momento di proposta consigliato: Arriva il treno è proponibile come variante di attività psicomotorie.
Setting consigliato: salone della psicomotricità, con scatoloni, tappeti, foulard.

Vediamo ora Arriva il treno in dettaglio:

  1. Modalità
  2. Testo
  3. Varianti
  4. Riflessioni


 Modalità

Arriva il treno - Modalità di proposta

Arriva il treno riesce benissimo se l’educatrice ha precedentemente cura di mettere in fila alcuni scatoloni di cartone (come a creare un trenino), in cui i bambini possono entrare, o di preparare degli oggetti collegabili al viaggio, come foulard da agitare. Ottime sono anche alcune sedie. Dopo una o due ripetizioni dell’attività, si potrà osservare che alcuni bambini mettono in fila gli scatoloni e chiedono all’educatrice di iniziare la canzone.
Nota: il “treno” formato davanti allo specchio ha, nelle nostre osservazioni, ottenuto più successo (bambini si divertivano manifestamente di più).

Ogni educatrice può personalizzare e allungare la canzoncina come meglio crede. Ad esempio, si può prevedere un “viaggio” dopo che tutti sono saliti in carrozza, e ad ogni incontro/fermata, i bambini salutano o fanno qualcosa, e infine alla stazione finale “scendono” salutando.

Nota: a questa età le diadi amicali sono ben presenti. È quindi consigliabile far “salire sul vagone” o consegnare il fazzoletto alla coppia, più che al singolo bambino.

 Testo

Arriva il treno - Testo

Arriva il treno
il treno che fischia
il treno che fischiaaaa
Chi sul vagone salire vorrà,
Il sorriso più grande farmi dovrà
[Rivolgendosi ai bambini: “Pronti con il sorriso? Viaaaa... “ - SCELTA DEL BAMBINO: può entrare in uno scatolone come vagone, o ricevere un fazzoletto, ecc.]

Ecco [NOME DEL BAMBINO] che birichina/birichino
Saluta dal finestrino
Saluta dal finestrino
CIAOOO [NOME DEL BAMBINO]
[Qui l’educatrice agita le mani in saluto al bambino appena entrato, e poi parte con la ripetizione dall’inizio fino a che tutti sono saliti.]

[Strofa finale]
Ora parte il treno
il treno che fischia
il treno che fischiaaaa
Chi sul vagone salito è già,
Un grande saluto ora farà
[Pronti con il saluto? Viaaaa... Tutti i bambini e l’educatrice salutano con le mani o agitando il fazzoletto. Concludere facendo un gran salto con “Bravi!” e battendo le mani].

 Varianti

Arriva il treno - Varianti

Versione di “Arriva il treno” con ruoli ben distinti. Si possono mettere più scatoloni in fila ed usare copricapi per distinguere i vari ruoli scelti. Questa versione di “Arriva il treno” è stata da noi provata con bambini grandi (sopra i 36 mesi).

Arriva il treno
il treno che fischia
il treno che fischiaaaa
Chi il [RUOLO] fare vorrà,
Il sorriso più grande fare dovrà

Ecc.
I ruoli possono essere: macchinista, capostazione, capotreno, viaggiatore, controllore. Sono caratterizzati dal posto sul “treno” e possibilmente da un oggetto specifico (foulard di colori diversi, cappelli, ecc.).

Ora parte il treno
il treno che fischia
il treno che fischiaaaa
Chi sul treno salito è già,
Un grande saluto ora farà
[Pronti con il saluto? Viaaaa... Tutti i bambini e l’educatrice salutano con le mani o agitando il fazzoletto. Concludere facendo un gran salto con “Bravi!” e battendo le mani]

Versione solo testo. L’educatrice può ovviamente sfruttare l’idea del treno (fare le domande, riempire i vagoni, ecc.) anche senza cantare, sviluppando un proprio canovaccio di frasi come in una filastrocca.

 Riflessioni

Arriva il treno - Riflessioni dal Progetto Asilo Nido

La canzoncina mimata Arriva il treno è chiaramente indicata per bambini grandi sia per la durata sia perché necessita della fase simbolica del proprio sviluppo. È possibile svilupparla per la festa di fine anno, quasi come una sorta di “rappresentazione” molto divertente.


Arriva il treno - Articoli collegati

Per un'analisi dello sviluppo dei bambini tra 24 e30 mesi, vedi Attività e sviluppo a 24-30 mesi.
Per un'analisi dello sviluppo dei bambini sopra i 30 mesi, vedi Sviluppo del bambino 30-36 mesi.
Per approfondire le proposte di attività in sequenza, vedi Attività in sequenza.
Un esempio di canzone lunga, dedicata in maniera specifica al movimento, è Leprotto leprottino.

Arriva il treno - Conclusioni

Arriva il treno è un’attività narrativa simbolica, basata su un testo di lunga durata, che coinvolge i bambini di età superiore ai 24 mesi nelle varie sequenze narrate. Arriva il treno permette di promuovere, oltre ad aspetti ludico-simbolici uniti al concetto di turno e di ruolo, la tolleranza alla frustrazione. Inoltre, con la proposta di Arriva il treno, l’educatrice di asilo nido promuove una competitività non conflittuale e lo sviluppo di attività in sequenza.


Progetto Asilo Nido & Social