In Progetto Asilo Nido ora: 61

Benvenute in Progetto Asilo Nido


Il sito delle educatrici per condividere e confrontarsi sull'universo degli asili nido!

Contenuti di Progetto Asilo Nido

Routine al Nido - Domande - 1

Routine al Nido - Domande - 1

In queste schede sono presentate 10 domande sulle routine più frequentemente chieste nelle selezioni e nei concorsi per educatore di asilo nido.
Per passare alle 10 domande successive, clicca sul link alla fine dell’articolo.
Tempo da impiegare: max 8 minuti.

Le routine in concorsi e selezioni per educatore asilo nido

Domande sulle routine sono una costante nei concorsi e selezioni per educatore di asilo nido. Inoltre, l'importanza di tale argomento è palese se si riflette sul fatto che circa l'80% del tempo che un bambino trascorre in asilo nido è costituito da routine.
Ciò ci ha convinto a proporre una serie di domande specifiche sulle routine in asilo nido.

Le domande che seguono sono quasi tutte raccolte da vari concorsi e selezioni per educatore di asilo nido dal 1995 ad oggi; le rimanenti sono state da noi sviluppate.
Per un elenco di sinonimi dei termini abitualmente usati in ambito di asilo nido e per definizioni di concetti particolari, vedi Termini per asilo nido.

Domande sulle routine al nido

Le seguenti domande possono essere usate sia come quesiti a risposta multipla, sia come domande aperte: basta non cliccarci sopra e non si vedono le possibili risposte!


Dal punto di vista di una educatrice di asilo nido, lo svolgimento delle routine al nido permette all’educatrice di:


Assistere il bambino attraverso attività relative all'igiene personale e all'estetica
Entrare in relazione con il bambino attraverso azioni positive di cura e l'accudimento
Implementare la relazione con il bambino attraverso attività mirate allo sviluppo linguistico

Risposta:

Entrare in relazione con il bambino attraverso azioni positive di cura e l'accudimento

una educatrice di asilo nido, durante l’ingresso al nido:


deve evitare manifestazioni affettive per NON confondere il bambino
Deve attendere il bambino nella sezione, lasciando che questo si avvicini da solo
Accoglie il bambino proponendosi come “base sicura”

Risposta:

Accoglie il bambino proponendosi come “base sicura”

una educatrice di asilo nido, durante il momento del cambio inteso come pratica educativa:


Mostra al bambino le azioni da compiere
Si pone in relazione con il bambino comunicando con lui
Distrae il bambino con canzoni e verbalizzazioni mentre lo cambia

Risposta:

Si pone in relazione con il bambino comunicando con lui

La “cura” nei momenti di routine, dal punto di vista di una educatrice di asilo nido,  è:


Una modalità terapeutica per prevenire lo stress infantile
Una serie di procedure e azioni intenzionalmente mirate al benessere del bambino
La messa in pratica di attività atte a favorire appetito e sonno

Risposta:

Una serie di procedure e azioni intenzionalmente mirate al benessere del bambino

Per soddisfare il bisogno di consolazione e rassicurazione del bambino al momento di andare a dormire, una educatrice di asilo nido può proporgli di:


Giocare nel lettino finché NON si addormentano
Mettere il dito o il ciuccio in bocca
Portare un oggetto preferito

Risposta:

Portare un oggetto preferito

Intorno ai 12 mesi un bambino, quando mangia, di solito:


È in grado di usare il cucchiaio
NON sa usare alcuna posata
Deve essere ancora imboccato oppure usa le mani

Risposta:

È in grado di usare il cucchiaio

Il controllo diurno degli sfinteri in un bambino di solito diventa completo:


Intorno ai 22 mesi
Tra i 24 e i 36 mesi
Dopo i 36 mesi

Risposta:

Tra i 24 e i 36 mesi

Tra i 12 e i 18 mesi un bambino:


NON è ancora in grado di comunicare che si è bagnato di pipì
É in grado di avvisare chiaramente che ha necessità di andare in bagno
Comunica che si è bagnato di pipì ma NON sa ancora andare in bagno da solo

Risposta:

Comunica che si è bagnato di pipì ma NON sa ancora andare in bagno da solo

Con riferimento alla cura della propria igiene, un bambino di 3 anni:


É del tutto autonomo
É del tutto autonomo, ma ricerca l'aiuto dell’educatrice perché ancora non consapevole della propria autonomia
Sa fare alcune cose, come lavarsi e asciugarsi le mani

Risposta:

Sa fare alcune cose, come lavarsi e asciugarsi le mani

All’asilo nido, associare sempre momenti di pulizia prima dei pasti sviluppa:


L'interiorizzazione di norme igieniche e dei momenti previsti per determinate azioni
L’interiorizzazione delle norme di comportamento
Un clima di rilassatezza e divertimento, grazie ai giochi con l’acqua

Risposta:

L'interiorizzazione di norme igieniche e dei momenti previsti per determinate azioni Inoltre crea momenti di “stacco” e rallentamento dalle precedenti attività di movimento


Se ritieni che una risposta sia errata o incompleta, per favore lascia un messaggio nel forum o un commento sulla pagina di Progetto Asilo Nido su Facebook. Grazie!

Come usare le domande sulle routine al nido

Abbiamo sviluppato queste domande sulle routine al nido come aiuto nella preparazione a un concorso o ad una selezione per educatore di asilo nido.
Come per tutte le domande, anche quelle di Progetto Asilo Nido ti sembreranno banali se conosci bene il tema. Quindi, se:

  • impieghi più di 30-45 secondi per leggere e rispondere ad una domanda
  • la domanda ti sembra “difficile” da capire per termini usati e distinzioni proposte

Allora ti consigliamo di rivedere gli argomenti relativi alle routine in asilo nido prima di proseguire oltre nel tuo studio, ad esempio leggendo Routine al Nido – Aspetti educativi e organizzativi e gli articoli collegati.
In bocca al lupo, futura collega educatrice di asilo nido!


Progetto Asilo Nido & Social