In Progetto Asilo Nido ora: 68

Benvenute in Progetto Asilo Nido


Il sito delle educatrici per condividere e confrontarsi sull'universo degli asili nido!

Contenuti di Progetto Asilo Nido

Autori e Storia della Pedagogia per asilo nido - Domande - 6

Autori e Storia della Pedagogia per asilo nido - Domande - 6

In queste schede sono presentate 10 domande sugli autori e la storia della pedagogia più frequentemente chieste nelle selezioni e nei concorsi per educatore di asilo nido.
Per passare alle 10 domande successive, clicca sul link alla fine dell’articolo.
Tempo da impiegare: max 8 minuti.

Autori e Storia della Pedagogia in concorsi e selezioni per educatore asilo nido

Domande sugli autori e la storia della pedagogia sono sempre presenti nei concorsi e selezioni per educatore di asilo nido. Spesso domande su autori poco conosciuti o termini storici possono fare la differenza tra fallire la prova o diventare educatrice di asilo nido.
Ciò ci ha convinto a proporre una serie di domande specifiche su Autori e Storia della Pedagogia per l'asilo nido.

Le domande che seguono sono quasi tutte raccolte da vari concorsi e selezioni per educatore di asilo nido dal 1995 ad oggi; le rimanenti sono state da noi sviluppate.
Per un elenco di sinonimi dei termini abitualmente usati in ambito di asilo nido e per definizioni di concetti particolari, vedi Termini per asilo nido.

Domande su autori e storia della pedagogia

Le seguenti domande possono essere usate sia come quesito a risposta multipla, sia come domanda aperta: basta non cliccarci sopra e non si vedono le possibili risposte!


Maria Montessori ha proposto:


I centri di interesse
La casa dei bambini
Il metodo di lavoro libero per gruppi

Risposta:

La casa dei bambini

L'idea di base del pensiero di Johann Heinrich Pestalozzi era che:


L'uomo fosse buono e in grado di educarsi senza guide esterne
L'uomo fosse buono e che l'educatore avesse solo il compito di assisterlo
L'uomo fosse buono e che l'educatore avesse solo il compito di correggerlo

Risposta

L'uomo fosse buono e che l'educatore avesse solo il compito di assisterlo

Per Steiner la pedagogia è un'arte cui dedicarsi:


Per motivazioni legate alla responsabilità sociale
Per veicolare e diffondere la cultura dell'infanzia
Per una sorta di "vocazione"

Risposta:

Per una sorta di "vocazione"; si noti quanto lontana è questa concezione da quella attuale

Il metodo dei centri di interesse di Decroly sostiene:


La conoscenza da parte del bambino del suo "Io", dei suoi bisogni e dell'ambiente
La conoscenza da parte del bambino della sua personalità e la conoscenza delle condizioni dell'ambiente
La conoscenza che il bambino ha del suo "Io" attraverso il confronto con i pari

Risposta:

La conoscenza da parte del bambino della sua personalità e la conoscenza delle condizioni dell'ambiente

La pedagogia sperimentale considera:


Il ricorso a tecniche di gioco per ovviare a deficit nell'apprendimento
L'applicazione della ricerca scientifica e sperimentale nel campo dei fenomeni educativi
La comparazione tra modelli educativi classici e quelli che si avvalgono delle tecnologie

Risposta:

L'applicazione della ricerca scientifica e sperimentale nel campo dei fenomeni educativi

Quale tra queste affermazioni si riferisce al principio dell'educazione funzionale di Claparede?


La scuola NON può trarre alcun vantaggio pedagogico dal gioco
L'insegnamento NON deve uniformarsi alle condizioni dell'apprendimento
É necessaria una profonda trasformazione della figura e delle funzioni del maestro

Risposta:

É necessaria una profonda trasformazione della figura e delle funzioni del maestro

Risposta:

Tra la pedagogia e la sociologia

Secondo Maria Montessori, all'educatrice spetta il compito di:


Organizzare l'ambiente ma NON di mostrare l'uso del materiale che deve essere appreso dal bambino singolarmente
Mostrare l'uso corretto del materiale ma NON di organizzare l'ambiente; tale organizzazione deve essere effettuata da tutti i bambini che costituiscono il "gruppo"
Organizzare l'ambiente e di mostrare l'uso corretto del materiale, quindi deve attendere i tempi dei bambini per poi dedicare ogni cura alla osservazione dei comportamenti individuali

Risposta:

Organizzare l'ambiente e di mostrare l'uso corretto del materiale, quindi deve attendere i tempi dei bambini per poi dedicare ogni cura alla osservazione dei comportamenti individuali; si osservi la notevole differenza rispetto ai moderno sistemi pedagogici, in cui si lascia libertà di scoprire da sé l’uso del materiale proposto al bambino

Secondo Skinner il comportamento direttamente osservabile dall'esterno è:


Un possibile criterio oggettivo dell'indagine psicologica
Un possibile criterio soggettivo del singolo ricercatore
L'unico criterio oggettivo dell'indagine psicologica

Risposta:

L'unico criterio oggettivo dell'indagine psicologica

Nel pensiero educativo di  Rosa Agazzi, quale dimensione è privilegiata?


affettivo/creativa
affettivo/corporea
affettivo/etico-sociale

Risposta:

affettivo/creativa


Se ritieni che una risposta sia errata o incompleta, per favore lascia un messaggio nel forum o un commento sulla pagina di Progetto Asilo Nido su Facebook. Grazie!

Come usare le domande sugli autori e la storia della pedagogia per asilo nido

Abbiamo sviluppato queste domande sugli autori e la storia della pedagogia come aiuto nella preparazione a un concorso o ad una selezione per educatore di asilo nido.
Come per tutte le domande, anche quelle di Progetto Asilo Nido ti sembreranno banali se conosci bene il tema. Quindi, se:

  • impieghi più di 30-45 secondi per leggere e rispondere ad una domanda
  • la domanda ti sembra “difficile” da capire per termini usati e distinzioni proposte

Allora ti consigliamo di rivedere gli argomenti relativi agli autori e la storia della pedagogia prima di proseguire oltre nel tuo studio; può essere utile anche la lettura delle definizioni e dei termini contenuti nel nostro glossario Termini per asilo nido e, per contestualizzare gli argomenti e gli autori, dare un'occhiata alle domande di Pedagogia contenute nella categoria Domande su Pedagogia.
In bocca al lupo, futura collega educatrice di asilo nido!


Progetto Asilo Nido & Social